FANDOM



La saga del Culto Blu è la nona saga del manga.

Riassunto Modifica

Ciel accompagna Sieglinde e Wolfram a Buckingham Palace, dove vengono scortati dai Double Charles fino alla sala del trono. Qui, seduti al tavolo per il tè, Ciel fa rapporto alla regina su quanto accaduto in Germania; nel frattempo, Sebastian getta le ultime fiale di SuLIN nelle profondità marine. Come accordato con Ciel, la bambina ammette di potere produrre il gas mostarda ma non accenna alla propria versione più letale. Terminato l'incontro, fanno tutti ritorno a casa.[1]

Durante la notte, Undertaker fa ingerire qualcosa a "Ciel".[1]

Mentre Edward si allena a cricket pensando all'imminente inizio del suo ultimo anno di College, Paula gli annuncia una visita inattesa. Si tratta di Greenhill, che gli racconta di come lui, Redmond, Bluewer e Violet hanno iniziato a incontrarsi ogni sabato per superare la vicenda di qualche tempo prima, proponendogli di partecipare anche lui così da non ricadere nel loro stesso errore.[2]

Giunto alla Sphere Music Hall, Edward incontra Cheslock e poi i quattro ex prefetti, prendendo così parte all'evento.[2]

Terminata la divertente serata e tornato a casa, Elizabeth si fa promettere dal fratello di andare insieme la prossima volta.[2]

Ciel riceve una lettera da parte della regina, che gli chiede di indagare proprio sulla Sphere Music Hall. In quello stesso momento, Edward irrompe in preda al panico nello studio del conte: Elizabeth è scomparsa.[2] Il ragazzo allora racconta quanto accaduto nel mese precedente: Greenhill lo aveva invitato alla Sphere Music Hall e lui, divertitosi, la settimana successiva ci portò anche Lizzie, la quale, dopo essersi fatta predire il futuro da Blavat, ha continuato ad andarci per poi smettere di tornare a casa. Ciel, Sebastian ed Edward si recano dunque alla Sphere Music Hall. Sebastian nota i bracciali portati dai presenti e poi raggiunge Blavat per farsi predire il futuro: l'indovino però afferma che egli non ha la protezione di alcuna stella in quanto non è umano.[3] Blavat accusa Sebastian di essere portatore di sventura, dunque lo fa scortare fuori dall'edificio. Il veggente poi legge il futuro di Ciel e dichiara che è protetto dalla stella Sirius, dandogli poi un bracciale affinché sia più vicino ad essa. Il conte ne parla con Edward e, alle undici precise, ha inizio il consueto momento in cui tutti cantano insieme: essendo il quarto sabato del mese, avviene una versione particolare di tale evento.[4] Degli uomini incappucciati iniziano a cantare e i quattro centrali si rivelano essere Redmond, Greenhill, Bluewer e Violet.[5]

Sebastian indaga in una taverna e poi si riunisce a Ciel ed Edward. Una volta alla residenza cittadina, i tre, a cui si uniscono anche Soma e Agni, discutono sull'innovativo genere musicale presentato alla Sphere Music Hall e diffusosi in tutta la cittadinanza; Sebastian afferma che, considerato il basso livello di alfabetizzazione del popolo, la via più efficace per diffondere un messaggio è il canto e inoltre comunica quanto saputo dalla prostituta incontrata alla taverna: i bracciali donati da Blavat servono da lasciapassare per una particolare stanza.[5]

Durante il consueto rapporto alla regina, Ciel apprende che diverse persone illustri sono coinvolte negli eventi della Sphere Music Hall.[6] In seguito a ulteriori investigazioni, Sebastian scopre che altri eventi si svolgono in giorni differenti a seconda della stella di riferimento: Polaris lunedì e mercoledì, Vega martedì, Canopus giovedì, Sirius venerdì. Essendo giovedì sera, il conte, in quanto Sirius, decide di partecipare la serata successiva.[6]

Venerdì sera, Ciel entra e viene condotto in una grande stanza con quattro enormi porte; qui deve cambiarsi i vestiti con una toga e poi entra nella porta di Canis Major. Nella camera dedicata a Sirius, gli ospiti mangiano piatti raffinati e assistono alla speciale performance degli Starlight Four: "Starlight Shower". Mentre va via, Violet riconosce Ciel, che poco dopo sente uno strano odore e si addormenta. Sebastian percepisce che il suo padrone si è addormentato, quando si imbatte nell'ispettore Abberline, che gli parla dei recenti ritrovamenti di cadaveri di cui non si conosce la causa di morte. Al suo risveglio, Ciel vede Violet, che gli consegna il cibo che viene distribuito a tutti i presenti, ma anche delle dosi extra poiché lo vede particolarmente stremato. Sebastian giunge infine in una foresta, in cui trova altri corpi come quelli descritti da Abberline.[6] Uscito dalla Sphere Music Hall, Ciel sale viene accolto da Sebastian e i due salgono su una carrozza per parlare di quanto scoperto: il maggiordomo ha trovato diciotto cadaveri di cui cinque corrispondenti alla descrizione dell'ispettore Abberline ma, adesso che possono più contare su Undertaker, non sanno a chi rivolgersi per sapere la causa delle morti. In quel momento, però, Sebastian sente odore di sangue e scopre che il suo padrone ha una puntura d'ago sul braccio sinistro, dunque lo afferra e si affretta fuori dalla carrozza per raggiungere la dimora di Sieglinde affinché quest'ultima visiti Ciel. Ella esclude che si tratti di veleno, allora Wolfram ipotizza che qualcuno abbia prelevato del sangue dal conte come nella recente pratica della trasfusione utilizzata durante la guerra franco-prussiana. Ciel decide dunque di raccogliere prove schiaccianti e smascherare pubblicamente i responsabili.[7]

Intanto, Grell sta lavorando quando viene raggiunto da Othello, membro della Divisione Forense mobilitato per via della recente emergenza[7]; quest'ultimo non vuole rivelare perché sia a Londra.[8]

Intanto, Abberline rivela a Ciel e Sebastian che la causa delle morti delle vittime è la disfunzione di diversi organi dovuti all'eccessiva perdita di sangue. L'ispettore vuole arrestare i responsabili, ma il conte suggerisce che dietro debba esserci qualche finanziatore e fa portare da Sebastian un lungo elenco di persone altolocate coinvolte negli eventi della Sphere Music Hall, che Abberline legge; uscendo dalla stanza, il Cane da Guardia della Regina afferma che risolverà la situazione come al solito. Davanti alla Sphere Music Hall, mentre si chiedono come procedere con le investigazioni, Ciel e Sebastian notano una loro conoscenza: Nina Hopkins.[8]

Gli Starlight Four si allenano sotto la supervisione di Blavat, che poi consegna loro gli spartiti di nuove canzoni e chiede a Violet di "donare nuovo splendore" a Lord Sirius.[8]

Nina viene approcciata dalla carrozza di Ciel e invitata a salire, per poi confermare che è lei a confezionare tutti gli abiti di scena degli Starlight Four, ideati da Blavat come le canzoni, aggiungendo però che non le è mai stato permesso vedere i quattro che portano i nomi delle stelle protettive. Dato che Nina dovrà tornare alla Sphere Music Hall la settimana seguente, Ciel la convince a portare con sé anche Sebastian. Dopo innumerevoli cambi d'abito, il maggiordomo può entrare nella Sphere Music Hall e, superati i controlli come un impiegato di Nina, raggiunge le porte delle costellazioni e percorre il corridoio successivo, dove però viene attaccato da Elizabeth.[9] Evitando gli attacchi di Elizabeth, Sebastian cerca di non ferirla in quanto fidanzata del suo padrone; poi però la colpisce allo stomaco e la immobilizza, accertandosi che non abbia riportato conseguenze serie. Il maggiordomo poi torna alla propria missione investigativa: trova la sala delle trasfusioni, le riserve di sangue divise in base alla stella di riferimento e le stanze dei quattro che portano i nomi delle stelle protettive; infine, prende Lizzy e la porta a casa. Sebastian dunque fa rapporto a Ciel, spiegando poi ad Edward il motivo che lo ha spinto a non distruggere la Sphere Music Hall; intanto, Elizabeth fugge di nascosto.[10]

Agni avvisa gli altri della scomparsa di Elizabeth; mentre Ciel, Sebastian ed Edward parlano della situazione, la residenza viene invasa da un'orda di bambini affamati. Agni e Soma rivelano che periodicamente distribuiscono loro dei curry bun e Ciel, invece di arrabbiarsi, realizza qualcosa che lo aiuterà contro la Shere Music Hall.[11]

Due settimane dopo, il quarto sabato del mese, gli Starlight Four iniziano la loro performance ma i coristi rimangono sul palco invece di andarsene: sono i Phantom Five. Infatti, Ciel ha creato un nuovo gruppo di cantanti e fondato una degna concorrenza per la Sphere Music Hall proprio di fronte ad essa: la Funtom Music Hall.[11]

Durante le due settimane in cui i Phantom Five si sono preparati, Sieglinde ha condotto diversi esperimenti per comprendere la classificazione del sangue della Sphere Music Hall, chiedendosi però il motivo dietro alla raccolta di sangue anche dopo avere capito il segreto delle trasfusioni.[12]

Intanto, Grell e Othello si sono intrufolati nelle sale della raccolta del sangue.[12]

Nonostante l'attuale situazione, come ogni anno, Ciel deve tenere l'annuale festa di Halloween alla magione e ordina a Sebastian di organizzarla. Bard suggerisce di variare un po' la solita tradizionale monotonia parlando di come si festeggia in America, poi Mey Rin e Tanaka accennano rispettivamente agli equivalenti Gui Jie e Obon. Sebastian allora prende spunto per fondere le varie culture nella festa di quest'anno.[13]

Durante la prima serata di attività della Funtom Music Hall, Blavat insiste affinché gli S4 portino in scena anche la seconda nuova canzone. Al termine dell'esibizione, però, Violet perde i sensi. Intanto, Blavat rimane stupito vedendo che la concorrenza ha molto più successo.[14] Blavat ottiene un biglietto per la Funtom Music Hall da un suo infiltrato, poi fa visita a Violet e insiste affinché si riposi e non partecipi allo spettacolo del giorno dopo.[15]

L'indomani, Blavat si reca a vedere i Phantom Five e, pur cercando di criticarli in ogni modo, si rende conto di quanto siano innovativi rispetto agli Starlight Four. Finita la serata, mentre esce, viene raggiunto da Ciel e Sebastian.[15]

In seguito al confronto tra Ciel e Blavat, i due gruppi si impegnano sempre più. Qualche giorno dopo, il 20% del pubblico della Sphere Music Hall è passato alla Funtom Music Hall: gli S4 sono ottimisti, ma Blavat è preoccupato, così come "coloro che portano i nomi delle stelle", dunque accelera i piani. La notte stessa, infatti, due uomini che lavorano per la Sphere Music Hall si recano nella foresta per seppellire un cadavere; i due vengono colti in flagrante dal fotografi Pitt e da Sebastian, il quale spiega che il reale scopo della Funtom Music Hall era proprio ridurre il pubblico e quindi le già scarse riserve di sangue della Sphere Music Hall per affrettare la successiva morte e raccoglierne la testimonianza fotografica.[16]

Il giorno successivo, la notizia appare sulla prima pagina del Penny Illustrated Paper e si diffonde, indignando tutti.[16][17]

Poco dopo avere impedito a Pitt di mostrare una sua foto di famiglia a Soma, Ciel riceve la visita dell'ispettore Abberline; quest'ultimo ha capito il suo coinvolgimento nello smascheramento della Sphere Music Hall, dunque il conte gli rivela i dettagli della faccenda. Abberline rimane inorridito dal fatto che Ciel abbia volutamente affrettato la morte di una persona per fotografare i colpevoli e giura che la prossima volta la polizia risolverà la questione prima del suo intervento.[17]

Intanto, Blavat rivela ai finanziatori della Sphere Music Hall che sin dall'inizio non avevano mai avuto importanza.[17]

Ciel dichiara sciolti i Phantom Five, avendo raggiunto il loro scopo; appena riesce a liberarsi di Soma e Sieglinde, viene avvicinato da Agni, che si mostra preoccupato per l'inconsapevole coinvolgimento di Soma nel piano del conte che ha portato alla morte di una persona. Con la sua consueta indifferenza, Ciel esce con Sebastian e si reca nel pub dove si stanno nascondendo Redmond, Greenhill e Bluewer, chiedendo loro informazioni sull'attuale ubicazione di Blavat ed Elizabeth. I tre affermano di avere scoperto delle operazioni clandestine della Sphere Musi Hall dai giornali e aggiungono che Violet è scomparso il giorno della diffusione della notizia; riflettendo meglio, ricordano anche che Blavat stava facendo costruire un secondo edificio a Bath.[18]

Intanto, Blavat preleva tutto il sangue dai finanziatori.[18]

Ciel e Sebastian raggiungono Bath e dunque l'edificio in cui trovano i finanziatori deceduti e Violet, in gravi condizioni, secondo cui Blavat è appena tornato a Londra; quando Sebastian sta per portare quest'ultimo in ospedale, viene attaccato da Grell. Othello ferma il suo collega e mostra interesse per il contraente Ciel e poi per i macchinari tecnologicamente avanzati per le trasfusioni, rivelando poi che tutte le persone appena decedute hanno ricevuto una dilazione sulla data di morte. Mentre gli shinigami svolgono il loro lavoro, Ciel e Sebastian si affrettano a portare Violet in ospedale per poi fare ritorno a Londra.[18]

Ciel ordina a Sebastian di comunicare i recenti risvolti ad Abberline e ai Double Charles; quando il maggiordomo poi riferisce le parole di Elizabeth alla Sphere Music Hall, il conte si fa pensieroso.[19]

Alla residenza cittadina, ripensando a quanto dettogli da Ciel, Agni suggerisce a Soma di allontanarsi da Londra e tornare a casa oppure visitare nuovi luoghi. Il principe capisce che le sue preoccupazioni sono dovute al conte e afferma che resterà in Inghilterra proprio per essere "l'Agni di Ciel". Un inatteso ospite giunge alla porta e Soma gli va incontro; mentre sistema il camino, Agni nota alcune fotografie bruciate e rimane sconvolto da ciò che vede. Intanto, l'ospite punta una pistola contro Soma; Agni corre in suo soccorso, ma l'aggressore spara.[19] Il principe frappone la mano, venendo ferito. Vedendo il suo padrone ferito, Agni attacca, venendo però accoltellato e scaraventato via da un secondo individuo. Quando il primo punta nuovamente la pistola contro Soma, Agni fa da scudo a quest'ultimo e lo chiude in un ripostiglio, venendo intanto ripetutamente pugnalato.[20]

Grell raccoglie l'anima di Agni.[21]

Quando Ciel e Sebastian tornano alla residenza cittadina, trovano Agni morto e Soma disperato.[20] Appena lo vede, Soma sferra un pugno a Ciel, per poi essere tramortito da Sebastian. Essendo il cadavere ancora caldo, i due ispezionano la residenza cittadina per cercare tracce dei colpevoli e, nella stanza padronale, trovano sulla parete la scritta "who stole the candy from my tummy?". Il conte ne rimane visibilmente turbato ma si concentra sul dovere portare il ferito da Sieglinde. Appena Sebastian lo solleva, qualcosa cade dalla mano di Soma e manda Ciel ulteriormente nel panico.[21] Conte e maggiordomo portano Soma da Sieglinde affinché lo curi e poi si affrettano verso la magione.[22]

Intanto, Edward raggiunge Scotland Yard, dove Paula è stata interrogata circa la Sphere Music Hall; la donna afferma poi che Elizabeth è nel posto a cui sente di appartenere.[22]

All'ospedale di Bath, Violet viene interrogato da un agente di polizia e gli rivela la reale identità della "Stella Blu".[22]

Alla tenuta di Sieglinde, Soma si risveglia e realizza quanto accaduto ad Agni, giurando vendetta sui colpevoli.[22]

Alla magione, la servitù accoglie il padrone, ma Finnian nota qualcosa di strano. Infatti, poco dopo, Ciel e Sebastian raggiungono la magione: ci sono due "Ciel".[22] I quattro servitori sono increduli, ma Tanaka conferma che il nuovo arrivato è il vero Ciel, legittimo erede della famiglia Phantomhive e gemello maggiore di colui che sinora si è spacciato per lui.[23] Il bambino che all'epoca ordinò al demone di bruciare la chiesa con all'interno il corpo di suo fratello ora è scioccato nel vedere quest'ultimo davanti a sé. Sebastian e il suo padrone, sicuri che Ciel non può essere ancora vivo, scoprono così la realtà dei fatti: tre anni prima, Undertaker aveva recuperato il cadavere prima che bruciasse così da poterlo poi riportare in vita,[24] portandolo con sé ad assistere a tutti i casi risolti da suo fratello.[25] Improvvisamente, irrompono alla magione Grell e Othello e ha inizio lo scontro con Undertaker, a cui partecipa anche Sebastian.[26] Il combattimento vienne però interrotto dall'arrivo della polizia insieme ad Alexis ed Edward Middleford; questi rimangono confusi nel vedere entrambi i gemelli, ma Elizabeth scende le scale e conferma la versione del vero Ciel.[26] Mentre i presenti sono ancora confusi, gli agenti di Scotland Yard trovano nella magione numerose sacche di sangue come quelle della Sphere Music Hall e anche Blavat Sky, che indica il gemello sbagliato come "Lord Sirius". Così, Ciel lascia che suo fratello venga arrestato per omicidi plurimi e frode[27] insieme a Sebastian e Blavat Sky. Pretendendo spiegazioni da Ciel, il marchese Middleford fa portare a casa i suoi figli.[28]

Rimasti soli nella carrozza, Lizzie si sfoga con Edward riguardo il proprio stato d'animo e i propri dubbi.[28]

La carrozza penitenziaria che trasporta l'ex-conte, Sebastian e Blavat è coinvolta in un incidente: un cobra attacca il conducente e un albero cade sulla strada, facendo cappottare il mezzo. Abberline rimugina sulla vicenda, quando la sua carrozza raggiunge quella accidentata: Blavat è seduto sull'albero caduto e viene così preso in custodia da Abberline stesso, mentre gli altri due prigionieri sono scomparsi. Questi si sono infatti riuniti con Mey Rin, Finnian, Baldroy e Snake.[29]

Giunti a Londra, gli ormai ex-servitori dei Phantomhive decidono di controllare la sede centrale della Funtom Corporation. Questa però è già piena di agenti di Scotland Yard, così Sebastian suggerisce di lasciare il Paese con l'aiuto di alcuni alleati. Venendo avvistato dalla polizia, il gruppo riesce a nascondersi nel Lark Photographic Studio, dove Pitt li scorta fino all'entrata delle fogne, fornendo loro una mappa, una lanterna e delle maschere; Sebastian chiede anche di mandare un telegramma a Chlaus e Diedrich. Tornato al negozio, il fotografo viene minacciato da Lord Randall e gli rivela dove sono andati i fuggitivi. Alcuni agenti scendono nelle fogne, ma il soffitto crolla proprio tra essi e i loro obiettivi. Questi ultimi si ritrovano davanti Lau e Ran Mao, che sembrano volerli catturare.[30] Lau rivela di essere giunto in aiuto all'ex-conte, portando lui e la sua servitù al proprio Anagura, dove li fa lavare e cambiare d'abito.[31]

Durante la cena, Sebastian spiega la situazione a Lau e il gruppo discute di come procedere e dove fuggire; l'ex-conte, però, esce dal mutismo sfogando la propria frustrazione e affermando la propria intenzione di riprendersi ciò che suo fratello gli ha portato via.[31]

Con in mano una grossa valigia, Soma cammina sconsolato per le strade di Londra, quando viene avvicinato da uno dei bambini poveri a cui era solito distribuire il curry bun, la cui famiglia rischia di morire di fame. Il principe gli dona uno dei propri gioielli, che però viene subito rubato da tre malviventi. Uno di questi colpisce Soma e un altro prende e apre la sua valigia: notando che al suo interno c'è solo un'urna, ne rovescia le ceneri. Soma uccide i tre e restituisce il gioiello al bambino spaventato, allontanandosi con l'urna di Agni.[32]

Incontratisi in un pub, Othello spiega a Grell perché hanno lasciato la Magione Phantomhive lasciando Undertaker libero: c'erano troppi testimoni umani e, in ogni caso, Grell non sarebbe riuscito a sconfiggere il nemico. Egli è infatti il noto ricercato Shinigami #136649 e, per fermarlo, avranno bisogno di tutto l'aiuto possibile, motivo per cui Othello affida una richiesta di rinforzi a un piccione viaggiatore.[33]

Dovendo nascondersi all'Anagura, l'ex-conte legge i giornali che lo descrivono come un truffatore omicida e pianifica la prossima mossa: ricercare e tagliare le risorse di suo fratello. Così manda Lau a raccogliere informazioni su traffico di umani e persone scomparse e Sebastian a investigare su nuovi edifici e punti di ritrovo.[34]

Ciel racconta agli zii quanto accadutogli tre anni prima e poi si dedica alle pratiche burocratiche che spettano al conte, inclusa l'assunzione della servitù, dato che al momento c'è solo su Tanaka e non può contare su Undertaker, Polaris o Vega. Poco dopo, arrivano alla magione i prototipi dei nuovi prodotti della Funtom Corporation: Ciel riconosce in essi l'originale sogno di suo fratello e ne loda gli sforzi; poi ordina di distruggerli.[35]

Lau e Sebastian raccolgono numerose informazioni, ma nessuna sembra utile; l'ex-conte ha però un'illuminazione grazie alle lamentele di Lau, così ordina al maggiordomo di ricercare collegamenti con l'Aurora Society, l'organizzazione segreta supportata da Undertaker, e, una volta trovati i luoghi più sospetti, separa la servitù per indagare su tutti e quattro contemporaneamente: Mey Rin e Ran Mao alla Magione Heathfield, Finnian e Snake al Norfolk's Institution for Children, Baldroy e Lau al Wiltshire's Sanatorium for Veterans, l'ex-conte e Sebastian al Brighton's New Resort and Hotel.[36]

Mey Rin e Ran Mao raggiungono così le nebbiose brughiere del North Yorkshire a 211 miglia a nord di Londra, dove vengono assunte come cameriere per il barone Heathfield.[37]

Mey Rin e Ran Mao scoprono che il barone Heathfield è tornato alla magione e che, al contrario delle pratiche comuni, la servitù deve accoglierlo apparendo al meglio e ponendo le nuove arrivate davanti alle altre. Una volta riunitesi dopo l'incontro, la governante ricorda alle cameriere di controllare bene le proprie divise affinché non siano sporche; una delle nuove arrivate, Annie, si trova addosso un biglietto in cui il barone la invita in camera sua dopo il coprifuoco.[38]

Giunta l'ora, avendo letto il contenuto del biglietto, Mey Rin spia nella camera padronale: mentre assiste al rapporto tra Annie e Heathfield, viene però afferrata da qualcuno.[38] Si tratta di Jane, che si fa seguire in cucina e le spiega che il barone Heathfield sta cercando una donna che possa sostituire sua moglie, morta insieme alla loro figlia in un incidente in carrozza alcuni anni prima.[39]

La mattina dopo, le cameriere notano che Annie è andata via dopo la notte trascorsa col barone e, durante il saluto, egli fa trovare il proprio invito a Ran Mao.[39]

Giunta la sera, la ragazza si reca nella camera padronale.[39] Chiede subito informazioni sulle cameriere scomparse, ma il barone le mente asserendo che siano tornate a casa e si accinge a fare sua anche Ran, che però si ribella e gli tira un pugno in volto.[40]

Il giorno dopo, non avendola ancora vista tornare, Mey Rin è preoccupata per Ran Mao ma non riesce a sfuggire al lavoro.[41]

Così, giunta la sera, entra nella camera padronale passando dalla finestra e, scendendo per un passaggio segreto, trova un'ampia stanza in cui diverse ragazze, compresa Ran Mao, sono tenute addormentate mentre viene prelevato il loro sangue. Mey Rin viene ingaggiata da Jane e le due si scontrano alla pari finché non riceve da quest'ultima un'offerta di lavoro.[41] Pensando ai suoi anni al servizio del conte Phantomhive, Mey Rin rifiuta.[42] Delusa dalla risposta, Jane sfodera un'ascia e mira alla testa di Ran Mao, colpendo però solo il cuscino: la ragazza infatti si risveglia e aggredisce la nemica, per poi raccontare quanto accaduto la notte precedente.[40]

Flashback Modifica

1877 Modifica

Mey Rin viveva per le strade di Londra: i suoi amici Jan e Hao fermavano le donne ricche e lei, appostata sui tetti, usava una fionda per fare cadere i loro orecchini, che i due complici raccoglievano e correvano a rivendere.[43]

Una sera, la donna derubata da Rin e i suoi amici si rivelò essere la compagna di un boss criminale, i cui uomini inseguirono Jan e Hao, che subito indicarono la posizione di chi aveva sparato all'orecchino della donna. Una volta raggiunto il tetto su cui si trovava Rin, i criminali la costrinsero a mostrare loro la sua specialità minacciandola di uccidere tutti e tre i bambini; lei obbedì, ma Jan e Hao vennero ugualmente gettati dal tetto. Le fu poi comunicato che da quel momento avrebbe fatto parte della famiglia.[44] Haku ordinò a Rin di uccidere Yang, uomo di spicco della mafia rivale, minacciandola di farle fare la stessa fine dei suoi amici se non avesse obbedito; lei obbedì e così rimase nella Qīng Bāng.[45]

1886 Modifica

I gemelli Phantomhive vivevano sereno con i loro genitori, nonostante il più giovane fosse malato.[46]

Un giorno, mentre era da solo poiché Ciel si stava cambiando, suo fratello sentì Vincent e Francis discutere circa l'eventualità che sarebbe stato il gemello malato a ereditare il titolo di Cane da Guardia della Regina se fosse accaduto qualcosa al primogenito. Più tardi, i due gemelli accompagnarono il padre in visita al vasto dominio del conte; mentre erano alla chiesa del vicario Rathbone, Ciel si dimostrò deluso dall'obiettivo di suo fratello di gestire un negozio di giocattoli poiché ciò l'avrebbe portato a vivere lontano da lui.[47]

Un giorno, Ciel si rifiutò di alzarsi dal letto gridando di non volere più studiare. Dopo molta insistenza, rivelò ai suoi genitori che non voleva diventare conte se ciò l'avesse portato lontano da suo fratello; i due lo convinsero dicendo che, per quanto lontani, sarebbero sempre stati fratelli e avrebbero potuto comunque passare del tempo insieme.[48]

Il giorno del loro decimo compleanno, giocarono tutto il giorno in attesa della festa serale; Tanaka, che avrebbe dovuto chiamarli, non si presentò in camera loro e i due, dopo un'ora d'attesa, iniziarono a sospettare che fosse accaduto qualcosa.[48] Ciel dunque uscì dalla camera per accertarsene. Dato che non era ancora tornato dopo venti minuti, suo fratello andò a cercarlo e si imbatté in Sebastian, che gli evitò di vedere il cadavere di una cameriera ma poi venne ucciso accanto ad altri due corpi: Vincent e Rachel. Il bambino continuò a cercare Ciel e vide diversi altri servitori morti sparsi per la magione, finché non incontrò Tanaka; quest'ultimo venne però trafitto e il bambino catturato.[49]

I gemelli Phantomhive vennero rapiti e rinchiusi affinché potessero essere venduti. Ciel rivelò a suo fratello di avere preso l'anello della casata dal corpo del padre e lo ingoiò per non farlo cadere in mani sbagliate, fiducioso che li avrebbe riportati a casa una volta fuggiti.[50]

Dopo qualche tempo, un uomo facoltoso entrò nel rifugio dei trafficanti per comprare i gemelli, riconoscendoli subito come Phantomhive, e li portò a casa con sé, facendoli lavare e sfamandoli. Quella sera, li portò in un convento, dove lui e i suoi confratelli si accingevano a offrirli in sacrificio al demonio.[50]

Dopo essere stati marchiati, la notte di Natale, suo fratello ricordò a Ciel quando, due anni prima, scoprì che Babbo Natale non esiste e che ora era convinto che valesse lo stesso per Dio.[51]

Un mese dopo la luna nuova, la setta allestì il sacrificio per evocare il demonio: quando Ciel venne pugnalato, la collera e la disperazione di suo fratello causarono la comparsa di un demone,[51] il quale cercò tra tutti i presenti chi l'avesse evocato e, appena lo individuò, spiegò la situazione al Phantomhive superstite. Quest'ultimo, inizialmente riluttante, comprese che non avrebbe più riavuto Ciel o la propria famiglia e dunque accettò di formare un contratto col demone.[52] A questo punto, doveva solo scegliere in quale parte del corpo sarebbe stato il marchio: dato che voleva più potere possibile, esso sarebbe stato impresso nell'occhio destro. Il primo ordine impartito al demone fu di uccidere i membri della setta. Fatto ciò, egli liberò il nuovo padrone e gli chiese il suo nome: il bambino si presentò come Ciel Phantomhive, prossimo conte, allora il demone assunse le sembianze di un maggiordomo. Ciò che restava da fare era stabilire i termini del contratto: il demone avrebbe garantito tre desideri all'umano. Il demone ricorse subito all'inganno, così il primo desiderio fu "non mentire al contraente". Il demone avrebbe potuto uccidere chiunque e fare qualsiasi cosa, ma questa soluzione non sarebbe stata una vendetta soddisfacente in quanto il bambino voleva uccidere personalmente chi aveva escogitato il tutto, così il secondo desiderio fu "obbedire sempre al contraente senza mai fallire"; per evitare malintesi, sarebbe stato considerato un ordine solo ciò che avrebbe seguito la frase "questo è un ordine". Infine, per evitare ripercussioni dovute ad eventuali altri contratti, il terzo desiderio fu "non tradire, ma proteggere il contraente ad ogni costo".[53] Stabiliti i termini del contratto e compreso che la sua anima sarebbe stata divorata dal demone una volta completata la sua vendetta, il nuovo Ciel decise di recuperare l'anello del conte che aveva ingoiato suo fratello. Non riuscendoci personalmente, lasciò che lo faccia il demone, che da quel momento sarebbe stato al suo completo servizio.[54]

1887 Modifica

Haku ordinò a Rin di uccidere il giovane conte Phantomhive.[45] Poiché gli uomini di quest'ultimo avevano ucciso tutti gli assalitori precedenti, Rin raggiunse la sua magione e si appostò: vide però unicamente un giardiniere e un maggiordomo.[55]

Dopo una settimana, non notando nulla di sospetto e avendo poco tempo, sparò finalmente mirando alla testa del bersaglio; il proiettile però venne deviato dalla teiera in mano al maggiordomo, così l'assassina fuggì.[55] Sebastian congedò Finnian dall'inseguire il cecchino e, svolti velocemente i propri compiti per la colazione del padrone, se ne occupò personalmente: raggiunse la posizione di Rin, uccise Dove, il quale aveva l'ordine di assassinarla per non avere completato la missione, e la catturò. Dopo averla portata al cospetto del conte, considerando il destino di chi avesse fallito gli incarichi della Qīng Bāng e la mancanza di personale alla magione, propose di assumerla come guardia e cameriera.[56] Sebastian spiegò i vantaggi dell'assumere Mey Rin e, quando si sentì brontolare lo stomaco di quest'ultima, il conte ordinò di servire il pranzo e di slegarla. La ragazza cercò di approfittarne per uccidere il bersaglio, ma Sebastian le intimò di non farlo e il conte la convinse facendole assaggiare il primo cibo decente della sua vita.[57] Dopo essersi saziata, Mey Rin accettò la proposta di lavoro e rivelò il proprio vero nome, per poi conoscere il giardiniere Finnian.[58] Sebastian mostrò alla nuova cameriera la sua stanza e il bagno.[59]

Il giorno dopo, Nina le fornì dei nuovi abiti adatti al suo ruolo.[59]

Mey Rin dovette imparare a parlare educatamente e senza accenti, oltre a leggere e scrivere. Nonostante fosse sempre goffa come cameriera, svolgeva egregiamente il ruolo di guardiana della magione, dove si sentiva apprezzata per ciò che era.[42]

Personaggi Modifica

Londra Altri
Magione Phantomhive

Residenza cittadina

Residenza di Sieglinde

Contea dei Phantomhive

Magione Middleford
Buckingham Palace

Scotland Yard

Aristocratici del Male

Hopkins - The Tailor

Aurora Society

Qīng Bāng

Gēlǎohuì
Weston College

Sphere Music Hall

Altri
Magione Heathfield

Noah's Ark Circus

Wolfsschlucht

Shinigami

Note Modifica

  1. 1,0 1,1 Capitolo 108
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Capitolo 109
  3. Capitolo 110
  4. Capitolo 111
  5. 5,0 5,1 Capitolo 112
  6. 6,0 6,1 6,2 Capitolo 113
  7. 7,0 7,1 Capitolo 114
  8. 8,0 8,1 8,2 Capitolo 115
  9. Capitolo 116
  10. Capitolo 117
  11. 11,0 11,1 Capitolo 118
  12. 12,0 12,1 Capitolo 119
  13. Capitolo 120
  14. Capitolo 121
  15. 15,0 15,1 Capitolo 122
  16. 16,0 16,1 Capitolo 123
  17. 17,0 17,1 17,2 Capitolo 124
  18. 18,0 18,1 18,2 Capitolo 125
  19. 19,0 19,1 Capitolo 126
  20. 20,0 20,1 Capitolo 127
  21. 21,0 21,1 Capitolo 128
  22. 22,0 22,1 22,2 22,3 22,4 Capitolo 129
  23. Capitolo 130
  24. Capitolo 140
  25. Capitolo 141
  26. 26,0 26,1 Capitolo 142
  27. Capitolo 143
  28. 28,0 28,1 Capitolo 144
  29. Capitolo 145
  30. Capitolo 146
  31. 31,0 31,1 Capitolo 147
  32. Capitolo 148
  33. Capitolo 149
  34. Capitolo 150
  35. Capitolo 151
  36. Capitolo 153
  37. Capitolo 152
  38. 38,0 38,1 Capitolo 154
  39. 39,0 39,1 39,2 Capitolo 155
  40. 40,0 40,1 Capitolo 166
  41. 41,0 41,1 Capitolo 156
  42. 42,0 42,1 Capitolo 165
  43. Capitolo 157
  44. Capitolo 158
  45. 45,0 45,1 Capitolo 159
  46. Capitolo 131
  47. Capitolo 132
  48. 48,0 48,1 Capitolo 133
  49. Capitolo 134
  50. 50,0 50,1 Capitolo 135
  51. 51,0 51,1 Capitolo 136
  52. Capitolo 137
  53. Capitolo 138
  54. Capitolo 139
  55. 55,0 55,1 Capitolo 160
  56. Capitolo 161
  57. Capitolo 162
  58. Capitolo 163
  59. 59,0 59,1 Capitolo 164


Navigazione Modifica

Cronologia manga
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.